Ultima modifica: 28 giugno 2022

AMICO ALBERO

I BAMBINI DELLA SCUOLA DELL’INFANZIA AGAZZI

ALLA SCOPERTA DELLA NATURA

 

 

Il progetto di plesso che ha coinvolto i bambini negli ultimi mesi di quest’anno scolastico si è basato sulla CONOSCENZA DELLA NATURA.

La natura  è stata infatti il fulcro di tutta l’esperienza che ha accompagnato i bambini nel territorio in cui vivono, per osservare, porre domande e per raccoglierne i tesori naturali che sono stati riutilizzati nei laboratori scientifico-costruttivi appositamente organizzati. 

 

Attività manipolativa e sensoriale con la “scatola azzurra”

 

Protagonista del nostro percorso è l’AMICO ALBERO che ha veicolato attività e riflessioni; l’albero ha infatti consentito un parallelismo con il bambino e la sua crescita. 

Abbiamo visto che, come ogni albero ha le sue particolarità, anche tra di noi possiamo vedere delle differenze che ci caratterizzano e ci rendono unici.

 

“Io sono come un albero!”

“…le gambe il tronco, le braccia i rami, i capelli le foglie…”

 

Pittori famosi hanno dimostrato che la rappresentazione di un albero non è univoca ma assume le peculiarità di chi la disegna: non c’è un modo “giusto” di rappresentare un albero, ma tanti modi quante sono le persone. I bambini sono stati perciò invitati a sperimentare  e riprodurre alcuni di questi “modi”, copiando le opere di Van Gogh, Mondrian, Klimt, … oltre che a inventarne una propria!

 

L’albero di Mondrian…

…e i nostri

 

 

 

 

Accompagnati da letture interessanti ( “Come un albero” di M. Gianferrari e F. Sala, Edizioni Rizzoli) i  bambini sono stati condotti alla scoperta di queste creature indispensabili per la nostra vita: sono state esplorate con tutti i sensi ed hanno stimolato riflessioni e curiosità.

 

Guardandoli qualcuno dice:

“Vedo la corteccia”

“Vedo dei buchini di legno”

“Vedo qualcosa che si muove”

 

Toccandoli sentiamo che:

“E’ durissimo come le ossa”

“E’ fantastico”

“La corteccia è bella”

              

 

Annusandoli sentiamo che:

“Sa da aquilone”

“Mi sembra menta”

“Non sa da niente”

 

Ascoltandoli invece…

“Io sento MMMMM…”

“Sento che si muove”

“Io sento che canta”

 

Mediante la predisposizione di situazioni motivanti i bambini sono stati  avvicinati al mondo naturale per cominciare a COLTIVARE la loro sensibilità e per far CRESCERE gradualmente in loro il RISPETTO per ogni ESSERE VIVENTE, animale o vegetale.

Grazie ad un tipo di strumentazione adatta ai più piccoli si è incentivata e sostenuta la curiosità verso le più piccole forme di vita che vivono anche nel cortile della nostra scuola.

Guardiamo gli insetti al microscopio…

I bambini hanno fatto esperienza di semina e di messa a dimora di nuove piantine, hanno continuato il lavoro nell’orto della scuola  e  hanno partecipato all’iniziativa “Un albero per il futuro”, piantando nel giardino una pianta di rosmarino: la didattica outdoor si fa anche da piccoli.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi